Biografia e profilo pastorale e spirituale

Biografia e profilo pastorale e spirituale

I Venerabili Servi di Dio Antonio e Marco Cavanis Fondatori della Congregazione delle Scuole di Carità


26 Maggio 2015 alle 20h00 | 0 Invia il tuo commento!
Di Fernando Riqueto


Profilo pastorale e spirituale: P. Antonio e P. Marco Cavanis.

L’esperienza umana comincia con un dono che tutti riceviamo: la vita in un contesto storico, familiare e sociale, senza possibilità di scelte. La vita a sua volta diventa un dono grande quando accettiamo con amore il nostro tempo, senza indulgere a lamenti e a sogni, e diamo il nostro contributo di attenzione, lavoro e sofferenza per il bene di tutti. Questo hanno tentato di fare durante la loro lunga esperienza due fratelli Antonio e Marco Cavanis, nati a Venezia, uno nel 16.02.1772 e il minore nel 17.05.1774. La loro infanzia e adolescenza sono state un periodo felice per loro in casa Cavanis sulle Zattere. La famiglia era benestante, ma ciò che più importa i genitori, persone di fede, li educarono con amore, provvedendo loro una buona educazione e una solida formazione cristiana basata sulla carità.

La tranquillità termina presto; in pochi anni dal 1789 al 1797 succedono tante cose: la Rivoluzione francese e il periodo del terrore; le guerre e l’avvento di Napoleone sulla scena di Francia e dell’Europa, la serenissima Repubblica di Venezia perde la sua millenaria indipendenza e diventa una parte del grande impero d’Austria-Ungheria.

In casa Cavanis c’è la morte del papà, Giovanni, il 23 novembre 1793 e l’ordinazione sacerdotale di Antonio Angelo il 21 marzo 1795; il giovane Antonio ha potuto realizzare un progetto che stava maturando da tempo: darsi definitivamente e totalmente al Signore. Dice nelle sue memorie che “Dio sia solo la mia ricchezza e il mio bene adesso e in eterno”.

Marco continua il suo servizio allo Stato, negli Uffizi della Cancelleria, anche per mantenere la madre, vedova; ma si accorge che il numero e la miseria dei poveri aumentano sempre più e che in molte famiglie povere non c’è tempo, né mezzi, né amore da dare ai figli che crescono abbandonati a se stessi. Chiede pertanto al fratello prete: fai qualcosa per qualcuno di questi ragazzi…e P. Antonio ne accoglie alcuni, li aiuta a leggere e scrivere, li tratta con affetto paterno, perché, dice, Dio è il PADRE di tutti e vuole il bene di tutti.

Il secolo XVIII si chiude quindi in casa Cavanis con un piccolo atto di carità, diranno più tardi i due fratelli: è la piccola semente che il secolo XIX vedrà crescere nell’albero che è l’Opera Cavanis e poi la Congregazione delle Scuole di Carità; agli inizi del secolo XXI ne celebriamo il bicentenario, ringraziando e glorificando Dio, meraviglioso nei suoi santi, i venerabili Antonio e Marco Cavanis.



Profilo pastorale e spirituale

1° Periodo: 1802-1820
Periodo più fecondo per vastità di idee e per numero di iniziative (legge più...)

2° Periodo: 1821-1845
È il periodo della loro piena maturità, anche spirituale (legge più...)

3° Periodo: 1846-1858 
Gli ultimi anni e la preparazione dei successori dell’Opera e della Congregazione;
le malattie e le sofferenze (legge più...)

 

Causa di Beatificazione

01.02.1919
La Causa di Beatificazione dei nostri Padri ebbe un iter piuttosto difficile per le interruzioni dovute a motivi estranei; il decreto di introduzione venne firmato dal Card La Fontane patriarca il 1° febbraio 1919, cui il Preposito “fece notare che anch’egli concorse a confermare la tradizione che tutte le nostre gioie e dolori si succedono in vigilie e feste della Vergine, per cui i nostri Padri dicevano “Le cose nostre tutte per Maria” e il Cardinale ne fu lieto”.

Nuovo impulso venne dato alla Causa dal postulatore P. Aldo Servini che con un lavoro paziente e intelligente riuscì a preparare la Positio (1979), essenziale per il processo storico e per l’esame teologico delle virtù dei Fondatori.

16.11.1985
Decreto della Congregazione delle Cause dei santi sull’eroicità delle virtù praticate dai Padri Fondatori. Il Sommo Pontefice Giovanni Paolo II dichiarò che i due venerabili Padri avevano praticato in grado eroico, cioè di vera testimonianza e esempio, le virtù teologali, cardinali e quelle del proprio stato. Intanto veniva preparata in 8 volumi l’edizione degli scritti dei Padri Antonio e Marco Cavanis, con il titolo di “Epistolario e Memorie”.






Scrivi il tuo commento...