La Casa da Criança Padre Marcello Quilici (Città di Castro – Brasile) in tempo di pandemia

In tempi di isolamento sociale e incertezza, gli innumerevoli servizi svolti nella nostra casa dovevano essere riformatati.

La Casa da Criança Padre Marcello Quilici (Città di Castro – Brasile)
La Casa da Criança Padre Marcello Quilici (Città di Castro – Brasile)

Anche la “Casa dei bambini e degli adolescenti Padre Marcello Quilici”, situata nella città di Castro, Paraná, come tante altre opere Cavanis, impegnate nella formazione integrale di bambini, adolescenti e giovani, si è vista costretta a reinventare il loro modo di lavorare. In tempi di isolamento sociale e incertezza, gli innumerevoli servizi svolti nella nostra casa dovevano essere riformatati affinché potesse raggiungere gli assistiti a casa loro, consentendo un nuovo apprendimento e rafforzando i legami tra i bambini e le loro famiglie.

Questo tempo di pandemia ci ha portato la sfida di rendere questo momento qualcosa di potente e di trovare nuove forme di cooperazione tra l’Istituzione e le famiglie. Di conseguenza, i nostri collaboratori stanno tessendo nuovi modi di interagire e stare “insieme” con bambini, adolescenti e giovani, anche a distanza.

La coordinatrice della Casa da Criança Suzian Fidelix Bavoso ha commentato che “in questo periodo molto è cambiato. Le attività di gruppo sono state sospese, ma siamo rimasti in contatto con gli utenti tramite telefonate e scambi di messaggi settimanali. Abbiamo sviluppato il progetto “Protecting Lives” attraverso la consegna di lunchbox giornalieri ai nostri assistiti e anche alle loro famiglie. Si sono svolte anche visite domiciliari, sempre con tutte le cure necessarie secondo i protocolli di sicurezza stabiliti dall’OMS. I servizi psicologici e di assistenza sociale sono continuati, sempre con orari programmati. Le attività del Programma Giovani Apprendisti (che mira a inserire i giovani nel loro primo lavoro) hanno iniziato a essere remote, attraverso la registrazione di video lezioni e il monitoraggio settimanale delle attività a distanza “.

La coordinatrice ricorda inoltre che “per tutto questo tempo di Pandemia, anche senza la presenza di bambini, adolescenti e giovani, le porte della nostra Istituzione non sono mai state chiuse e i nostri collaboratori erano sempre presenti. E con ciò, grazie alla creatività, dedizione, superamento e vicinanza di ogni collaboratore, è stato possibile realizzare alcuni programmi interattivi con gli assistiti: CDC News (settimanale con informazioni e interviste), CDC no AR (programma con la partecipazione del spettatore), CDC with YOU (game show) e Casa dos Sentimentos (storytelling basato sulla letteratura per bambini) ”. Tutti questi materiali possono essere trovati sul nostro canale Youtube (Casa da Criança Castro) e sui social network (Facebook e Instagram).

La crisi finanziaria ha colpito anche il lavoro della Casa da Criança de Castro e ci ha spinti alla realizzazione di tre Live Solidale, con l’idea di valorizzare il commercio locale, gli artisti regionali e raccogliere risorse finanziarie per l’Istituzione. È stato un grande successo.

Per il momento siamo ancora lontani e impediti di abbracciare fisicamente i nostri ragazzi e giovani. Sono tempi difficili per tutti. Il nostro più sincero augurio è che sappiamo sfruttare al meglio questa situazione per evolverci ancora di più come esseri umani e che tutte queste sfide si trasformino in opportunità di miglioramento.

P. Franco Allen Somens

Direttore della Casa da Criança 

Castro – Brasile