Visita del Superiore Generale alla Delegazione del Congo

Per la Delegazione del Congo è stata una gioia accogliere il Padre Preposito che ha lavorato dodici anni in Congo.

Durante la sua stadia qui da noi, il Preposito Generale, ha visitato la Scuola (MAC) il 19 marzo, giorno in cui la Chiesa celebra San Giuseppe.
Durante la sua stadia qui da noi, il Preposito Generale, ha visitato la Scuola (MAC) il 19 marzo, giorno in cui la Chiesa celebra San Giuseppe.

Per la Delegazione del Congo è stata una gioia accogliere il Padre Preposito che ha lavorato dodici anni in Congo. Per lui Kinshasa è veramente casa sua. 

Durante la sua stadia qui da noi, ha visitato la Scuola (MAC) il 19 marzo, giorno in cui la Chiesa celebra San Giuseppe. Parlando agli alunni li ha invitati a prendere sul serio lo studio, per due motivi: prima di tutto perché sono fortunati di poter studiare in presenza, considerando la attuale situazione sanitaria del Congo e del mondo; secondo, perché stanno costruendo ora il loro futuro. 

Il Padre Preposito, parlando agli alunni li ha invitati a prendere sul serio lo studio, per due motivi: prima di tutto perché sono fortunati di poter studiare in presenza, considerando la attuale situazione sanitaria del Congo e del mondo; secondo, perché stanno costruendo ora il loro futuro.
Il Padre Preposito, parlando agli alunni li ha invitati a prendere sul serio lo studio, per due motivi: prima di tutto perché sono fortunati di poter studiare in presenza, considerando la attuale situazione sanitaria del Congo e del mondo; secondo, perché stanno costruendo ora il loro futuro.

Come San Giuseppe ha accompagnato Gesù nella sua infanzia, i bambini e ragazzi hanno i Padri e i Religiosi Cavanis sempre vicino a loro; quindi, li ha invitati ad ascoltare i consigli e gli orientamenti che ricevono. 

Foto di gruppo.
Foto di gruppo.

Poi, ha pure partecipato alla Settimana Santa della nostra recente Comunità Parrocchiale Notre Dame du Mont  Carmel : ha incoraggiato i parrocchiani a partecipare alla costruzione di questa nuova Parrocchia, prendendo l’esempio dalle stelle che nessun sa come nascono ma brillano.  Loro hanno la possibilità di vedere nascere una parrocchia con il loro proprio aiuto. E questo è una bellissima cosa: come una stella, questa nuova parrocchia brillerà nel quartiere e nell’Archidiocesi.

Rel. Daniel Mossoko – Cavanis