247 anni della nascita di P. Marco Cavanis

Oggi, 19 maggio 2021 celebriamo 247 anni della nascita di P. Marco Antonio Cavanis fondatore, insieme al suo fratello P. Antonio Angelo Cavanis, della Congregazione delle Scuole di Carità.

La vita di Marco da laico era già, si può dire, sacerdotale, perché anch’egli aspirava da lungo tempo a farsi sacerdote.
La vita di Marco da laico era già, si può dire, sacerdotale, perché anch’egli aspirava da lungo tempo a farsi sacerdote.

MARCO ANTONIO PIETRO MARIA CAVANIS 
19 maggio 1774 – nascita (Venezia).
26 maggio 1774 – battesimo.
06 gennaio 1780 – porta per la prima volta la croce nella funzione di parrocchia.
30 marzo 1780 – fa la prima confessione.
03 ottobre 1784 – riceve la cresima dal vescovo dal patriarca Federico Giovanelli. 
16 luglio 1785 – fa la prima comunione nella chiesa dei padri domenicani.

P. MARCO CAVANIS SACERDOTE

La vita di Marco da laico era già, si può dire, sacerdotale, perché anch’egli aspirava da lungo tempo a farsi sacerdote. La sua vocazione dovete nascere contemporanea, o quasi, a quella del fratello. Lo si ricava da vari documenti, come: la poesia che Antonio gli rivolse quando indossò per la prima volta la toga e la lata parrucca dei segretari; il fatto dia ver seguito con particolare attenzione dello spirito il suo cammino verso il sacerdozio, scrivendo ben nove sonetti di commento alle parole dette dal vescovo nel conferire ciascun ordine; finalmente la sua stessa affermazione: di aver sostenuto gli uffici pubblici, per molti anni, “sempre con l’intenzione di dedicarsi al servizio del santuario”. 

Entrato, però nella via degli impieghi per le circostanze familiari, non gli fu facile uscirne. Egli comunque non volle mai precisare di quali difficoltà si trattasse, e donde provenissero. Scrisse solo che “poté finalmente effettuare la vocazione, vincendo delle difficoltà, che sembravano insuperabili, locché dee attribuirsi ad una special protezione di Maria ss.ma”.

Si preparò a ricevere gli ordini con grande spirito di umiltà. 

Di proposito scelse, per indossare l’abito ecclesiastico, il 13 febbraio 1806, giovedì grasso, e così andò a licenziarsi dall’ufficio. Ricevete gli ordini dal vescovo di Caorle Giuseppe Peruzzi. Il 20 dicembre 1806 era consacrato sacerdote. 

FontePositio  (Summariun) – p. XXXIV

Padre Marco Cavanis