Anno pastorale: immersione nel Carisma Cavanis

Ho cominciato questa esperienza il 12 agosto 2020 nella comunità “Liceo Calasanzio” di Possagno, una scuola fondata nel 1857 e ancor oggi caratterizzata da una solida tradizione culturale e formativa, capace di far crescere i ragazzi e i giovani nell’istruzione, nei valori e nelle competenze professionali.

Vu Van Kien, Religioso Cavanis
Vu Van Kien, Religioso Cavanis

L’Anno pastorale o Anno di tirocinio, come è chiamato dalla nostra Congregazione, è una esperienza molto importante per i religiosi Cavanis. Tanto che il XXXV Capitolo Generale lo ha definito “ un tempo propizio per una immersione nell’esperienza del Carisma Cavanis”: un tempo vissuto intensamente in un’opera o attività educativa Cavanis, dedicandosi al servizio della gioventù, ad imitazione dei nostri venerabili Padri Fondatori e secondo lo spirito delle nostre Costituzioni. Quindi, non è soltanto un anno per la preparazione immediata alla professione perpetua, ma anche un momento prezioso di testimonianza vocazionale, in cui si vive concretamente il carisma e la spiritualità Cavanis.

Ho cominciato questa esperienza il 12 agosto 2020 nella comunità “Liceo Calasanzio” di Possagno, una scuola fondata nel 1857 e ancor oggi caratterizzata da una solida tradizione culturale e formativa, capace di far crescere i ragazzi e i giovani nell’istruzione, nei valori e nelle competenze professionali.

Il mio impegno è stato principalmente quello di fare assistenza ai ragazzi nei diversi momenti della loro giornata a scuola. Inoltre, ho partecipato al gruppo di animazione e formazione, aiutando durante i ritiri e le riflessioni spirituali.
Posso affermare che è stata un’esperienza unica e che mi ha arricchito molto. Sono nel cammino di formazione Cavanis da undici anni, ma questo Tirocinio mi ha portato ad un livello diverso e più intenso nella viva percezione del Carisma Cavanis con la possibilità di dedicarmi totalmente alle attività della Scuola stando tra i ragazzi. E in quest’esperienza ho avuto la grande gioia di poter “abbracciare” direttamente il carisma, aiutando i ragazzi e condividendo i diversi momenti della loro giornata.

Un altro aspetto importante di quest’Anno pastorale è stato il mio impegno con i confratelli della Comunità religiosa del Liceo Calasanzio e soprattutto con i Padri anziani. Stare con loro ha rappresentato per me un’esperienza totalmente nuova, poiché io ero sempre vissuto in comunità di formazione in vista della vita religiosa.

Chiaramente, questi confratelli, giunti ad un’età avanzata, hanno le proprie difficoltà e dell’esigenze legate alla debolezza e alle malattie. Confesso che non è stato semplice rapportarmi con loro e ciò mi ha richiesto un lento adattamento personale per imparare ad avere pazienza rispettando i loro limiti. Ho cercato però di considerare non solo la realtà “autunnale” della loro vita, ma anche lo zelo, la fedeltà e la dedizione totale al carisma nei lunghi anni del loro servizio alla gioventù. Questi confratelli sono per me come le radici della Congregazione, esempi vivi vitali e concreti i nella mia ricerca di vivere il carisma.

In questa realtà sono riuscito a confermare quanto sia importante esser fedeli alla vita di preghiera comunitaria e alla vita di studio continuo. Grazie a tale esperienza spero di trovare un significato anche per la mia vecchiaia.

Oltre ai momenti di preghiera in comunità, ho trovato tempo anche per la preghiera personale e con la guida e l’aiuto del mio Direttore Spirituale, sono riuscito a superare momenti di difficoltà e di crisi. Sono contento perché durante quest’anno sono riuscito a conciliare le diverse attività e impegni con lo studio, la rilettura e l’approfondimento delle nostre Costituzioni, di qualche testo sui Padri Fondatori e alcuni scritti consigliati dal mio Direttore Spirituale. È stato veramente un anno Significativo, in cui ho avuto l’opportunità di accrescere la mia esperienza come religioso Cavanis e, soprattutto, il tempo per vivere appieno il carisma, immerso in una delle più belle opere educativa Cavanis. Sola in Deo Sors!

Vu Van Kien, Religioso Cavanis – Possagno